martedì 26 novembre 2013

Dolcezza ed ecologia: un connubio speciale!

La ricetta che vi proponiamo oggi vanta origini nobili ed antichissime: parliamo della Torta delle Rose.

Nel 1490 arrivò alla corte dei Gonzaga Isabella d'Este, sposa del marchese Francesco II.
In onore suo e degli ospiti ferraresi fu imbandito un banchetto che proponesse tutte le prelibatezze della splendente cucina rinascimentale mantovana, proponendo un dolce speciale, ideato proprio per quell'occasione: la Torta delle Rose. Isabella la apprezzò a tal punto che la leggenda vuole che prese l'abitudine di predisporre favorevolmente l'animo dei suoi ospiti con una rosa ancora calda di forno. 

E cosa c'è di più nobile del buon proposito di preservare sempre la Natura che ci circonda?

Possiamo farlo, senza mai rinunciare a stile e praticità, servendo il nostro prelibato dolce sul piatto  rettangolare Elegance, in Polpa di Cellulosa: può essere utilizzato anche nel forno (sia tradizionale che microonde fino alla temperatura di 200°) e dopo l'uso si smaltisce insieme ai rifiuti umidi (avanzi di cibo e organici). 

Per completare il set, si possono abbinare le posate in Legno di Betulla, il bicchiere in Pura Cellulosa accoppiata a film in PLA (disponibile in diverse misure e decori) e i tovaglioli in Purissima Ovatta di Cellulosa (anch'essi disponibili in più misure e colori). Naturalmente, anche tutti questi prodotti sono totalmente biodegradabili e compostabili al 100%, pertanto vi aiutano a rispettare la Natura!

un'idea di "CucinareSubito.it"

E se volete completare ed arricchire la Vostra tavola, entra in www.ecobioshopping.it: tante proposte biodegradabili e compostabili, per un monouso totalmente ecosostenibile!


Nessun commento:

Posta un commento