lunedì 2 marzo 2015

A CHE PUNTO E' IL BIO?


http://www.ecobioshopping.it/


 Anno dopo anno si registra un aumento della domanda di cibi biologici, questo fenomeno segna uno sviluppo nel rapporto tra uomo e cibo, introducendo una nuova era. Questo è quanto affermato da Natale Manieri, consigliere delegato di Organic Food Retail e responsabile dello sviluppo del progetto Almaverde Bio Market.

Ma cos'è Almaverde Bio Market?
E' una catena di negozi retail che unisce i costumi della vita moderna ad una ricerca di cibi e sapori genuini.
Il Consigliere delegato Manieri ci spiega come mai si può affermare che il consumo di cibi biologici sia entrato in una fase più matura e consapevole e come mai è sorta la necessità di aprire una catena retail completamente dedicata a questa fetta di consumatori.
Il consumo di cibi biologici si è infatti evoluto nel tempo: fino a diec anni fa il consumo riguardava principalmente una ristretta nicchia di consumatori intellettuali, nel corso del tempo è diventato una cosa di moda e solo negli ultimi anni il mercato si è ampliato facendo diventare i cibi biologici parte integrante della nostra spesa quotidiana.

Qual è il profilo del consumatore medio di prodotti biologici?

L'acquirente tipo è di sesso femminile, età 35-65 anni, acculturato, in cui prevalgono professioni come dirigenti, professionisti e insegnanti. L'elevata presenza femminile è determinata anche dalla preoccupazione di molte madri per l'alimentazione dei propri figli.


Ma per cosa si contraddistingue il cibo biologico dagli altri?
Il cibo biologico è un alimento prodotto con sostanze non dannose per la salute, evitando lo sfruttamento esasperato del suolo e degli animali. Il risultato di queste pratiche virtuose è che i cibi biologici offrono maggiore genuinità gusto e salubrità di quelli tradizionali.
In termini numerici si parla di un mercato che, nel 2014, in Italia ha fatturato 3,1 miliardi, dei quali 1,9 generati dei consumi interni e 1,1 dall'export.
Sono proprio questi numeri a sostenere il progetto Almaverde Bio Market che, con grande successo, sta aprendo un altro punto vendita a Parma, oltre a quelli di Reggio Emilia  e Bologna.

Novità di questo progetto?
 In ogni negozio è presente anche un'area bistrot gestita con la consulenza dello chef stellato michelin Luciano Monosilio., questoper comunicare che il biologico può essere anche appettitoso e saporito.

I trend di crescita del mercato degli alimenti biologici sono supportati anche dal crescere della cultura vegana e da un maggiore interesse per le tematiche dell'ambientalismo e della salvaguardia del territorio.

Coerentemente con i principi del progetto all'interno dei bistrot sono utilizzati solo piatti e stoviglie biodegradabili e compostabili, che rispettano l'ambiente, ve lo garantiamo noi: Almaverde Bio Market ha scelto i prodotti Ecobioshopping.

Nessun commento:

Posta un commento