mercoledì 31 maggio 2017

Street food in giro per il mondo


Viaggiare è qualcosa di magico, scoprire nuovi luoghi e nuove culture è da sempre uno dei migliori metodi per arricchire la propria vita, che amiamo incorniciare con meravigliosi paesaggi ed esperienze anche legate al gusto e alla cucina del paese in cui ci troviamo. 



Uno dei migliori modi per interagire con le abitudini gastronomiche di una città è cercare qualche food truck e scoprire i piatti tipici cucinati per le strade, vedere ciò che gli abitanti mangiano tutti i giorni, lasciarsi tentare da nuovi abbinamenti e sapori mentre si continua a camminare guardandosi attorno.



Street food a Bangkok


Quali sono i paesi dove si gusta il miglior street food? Sicuramente l'Asia è al centro dell'attenzione essendo il luogo dove è nato il cibo di strada e si dice che il cuore di questa cultura sia Bangkok, in Thailandia.


Sicuramente eccezionale è l'uso della frutta all'interno delle loro pietanze, alcuni esempi possono essere l'unione del mango con il riso e l'insalata di papaya, ma tipici ed altrettanto interessanti sono il pollo al curry ed il “pad thai”.

Street food a Singapore

Un'altro luogo interessante è Singapore, questa città-stato situata a sud-est del continente asiatico vanta un mix di ben tre diverse culture gastronomiche: cinese, malese e indiana. 




Qua è garantito un insieme di sapori unici rappresentato principalmente da “pollo tandoori”, “kaya toast” (cioè un toast farcito con marmellata di cocco), e la “Laksa”, una zuppa a base di cocco al curry, tofu, carne, pesce e spezie varie. Questa cucina è particolarmente indicata per gli amanti della cultura gastronomica dell'Asia.


Street food in Malaysia

Al terzo posto arriva la Malaysia, che si aggiudica il favore di un elevato numero di abitanti e turisti grazie al suo cibo dal sapore forte e deciso. 


Consigliamo di assaggiare i “Char koay teow”, cioè spaghetti saltati in padella l'”Assam laksa”, zuppa estremamente piccante di pesce e il “Satay”, che si trova in tre varietà di carne: maiale, pollo e manzo.



Orgoglio italiano è Palermo che tutti conosciamo, grazie ai suoi arancini (o arancine), alle crocchette di patate le panelle, i cannoli e molto altro, ci fanno onore nel mondo dello street food.  


I cannoli siciliani venduti per le strade di Palermo



Anche Marrakech si trova fra le capitali del cibo di strada, grazie al couscous con arrosto di agnello e melanzane, al kebab (che ormai è diventata un'abitudine in tutto il mondo, comprese la maggior parte delle catene di fast food), allo “Shawarma” e infine alla “Harira”, una zuppa di pomodoro e ceci. 
Street food in Marocco



Un'altra curiosità che forse in pochi hanno notato, è ciò su cui vi viene servito il cibo. Avete mai fatto caso al materiale di cui sono fatti i contenitori e/o i piatti? Se non ci avete fatto caso, ve lo diciamo noi! 



Chi lavora per strada, girando di città in città e in paesi e continenti diversi sente il mondo come casa sua, non si sente legato ad un luogo piuttosto che ad un altro e questo fa sì che si prenda cura del suo “ambiente di lavoro”, infatti si premura di scegliere stoviglie (piatti, bicchieri, posate ecc.) in materiali biodegradabili e compostabili





Questo è un grande passo intrapreso inizialmente proprio da chi si occupa di street food e che si sta cominciando ad espandere anche a ristoranti e nelle nostre case, proprio perché sentiamo l'esigenza di proteggere il nostro pianeta nella vita di tutti i giorni.



Insomma, questo è solo un assaggio di ciò che il mondo ha da offrirci, potremmo scrivere migliaia e migliaia di pagine sui paesi dell'Europa e quelli degli altri continenti, tuttavia preferiamo lasciarveli scoprire! 


La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella.
(Anthelme Brillat-Savarin)





Buone avventure a tutti! 

Nessun commento:

Posta un commento